23 ott 2010

Noi “GOYIMI” , asini che devono servire. Di nuovo

Il rabbino Ovadia Yosef scaccola in testa al clero modernista, ai politici ed ai giornalisti italioti, mentre, contemporaneamente, costoro si affannano a lavargli i piedi con la lingua.

Al-Quds (Gerusalemme) - Memo.   Nel corso del suo sermone settimanale, pronunciato sabato 16 ottobre, il rabbino sefardita Rabbi Ovadia ha dichiarato che i "non ebrei esistono per servire gli ebrei".
"I Goym furono creati esclusivamente per servire gli ebrei. Diversamente, non hanno spazio nel mondo: solo per servire il Popolo di Israele", ha affermato durante una discussione pubblica sul tipo di lavoro che i non-ebrei sono autorizzati a svolgere durante lo Shabbat, il riposo settimanale.

Preso  da     http://www.holywar.org/Ovadia_Yosef.htm

Da  leggere  anche  sotto;

     http://holywar.org/Pranaitis_il_Talmud_smascherato.pdf

2 commenti:

Deniz Yürük ha detto...

Selam.

Grazie per il link sul mio blog.

Hai ragione,l'intento di questi articoli e notizie non è quello di screditare gli altri. Semplicemente di fare notizia a 360gradi e mostrare anche le altre realtà che vengono,ahimè e ahinoi, volentieri nascoste per portare avanti una mentalità globale.

grazie ancora.

Muamer ha detto...

Vero, non si tratta di screditare perchè anche tra gli ebrei c'è la gente che ragiona come Moni Ovadia.

Esselamu aleikum.