03 mar 2010

LA "PROVA " CHE I SAUDITI "PAGAVANO" LE ISLAMICHE DI BOSNIA PER METTERE IL NIQAB

. Correva l'anno 1941. I tedeschi entrarono a Sarajevo. Questo video che vedete amici miei e non è in piena contraddizione di quello che sostengono i "portatori di civiltà più superiore a quella islamica" che a Sarajevo e in Bosnia pagano a tutte le donne che si mettono il nikab. Osservate bene questo video e vedrete le donne con il nikab. Chi le ha pagate a quell'epoca se si vedono i Tedeshi? E con cosa? I Sauditi ovvero Wahabiti si vedono per caso?

5 commenti:

Luciano Abdel Nûr Cabrini ha detto...

Bismillah....!
Caro Fratello ciò che affermi è una bugia grande, io non ho solo occhi per vedere, ma capisco anche il tedesco, l'odio che tu hai per i tedeschi ti acceca e ti fa dire cose che non stanno ne in cielo come in terra!
Luciano Abdel Nûr Cabrini

muamer ha detto...

Esselamu aleikum caro fratello prima di tutto. Io con questo video non volevo manifestare nessun odio verso i tedeschi. Se osservi bene il video e la descrizione , io volevo solo dimostrare che la mia Bosnia non è estranea al NIQAB. E non solo, volevo dare il mio contributo al ritorno alla sua tradizione che il Comunismo un altro cancro dell'umanità come islamofobia aveva quasi cancellato. Purtroppo in Bosnia , ma anche altrove, sostengono che i Wahabiti e sauditi pagano le nostre donne per mettersi il NIKAB e quindi sappi che questo video è solo la contradizione di quello che affermano gli islamofobi e i Kuffar estremisti, non Kuffar moderati. Spero di essere stato chiaro con questo commento. Aspetto la tua. Selam.

Luciano Abdel Nûr Cabrini ha detto...

Bismillah....!
Carissimo Fratello,mi fa piacere la tua pecisazione, da parte mia tiposso assicurare che nel 1941 ed anche prima, i Wahabiti non avevano ancora così tanta influenza all'estero.I tedeschi a quel tempo avevano già stretti contatti con il Gran Mufti di Gerusalemme che operava per la causa della Palestina, mentre gli Wahabiti erano solo i servi degli Inglesi.La cartolina o pittura presentata sul tuo Blog "Nûr"presenta lo stato delle donne in Bosnia nel 1669 se ho letto bene!Certo che con il regime comunista molte cose cambiarono in Bosnia, tu scrivi che nella tua Patria si sostiene che "Wahabiti e Sauditi" pagavano le Donne per indossare il Niqab, io penso che queste siano chiacchere messe in giro da coloro cui l'Islam pesava sulle spalle e preferiscono gli ideali del mondo occidentale. Non dimenticare inoltre che l'Islam bosniaco si è fortemente compromesso combattendo nelle file delle Waffen SS tedesche!Arafat, il Leader dei Palestinesi e nipote del Gran Mufti di Gerusalemme filo tedesco,per la sua lotta contro Israele si appoggiava più alla Russia comunista ed al regime di Tito che agli Americani o Europei.
Bisogna saper fare scelte giuste abbandonando fronti che oggi non vengono più accettati poichè la confusione è tanta!
Cancella dal tuo Cuore ogni odio e segui la bandiera del Cuore islamico!
Assalamu aleikum wa Rahmatullah wa Barakatu!
Luciano Abdul Nûr Cabrini

muamer ha detto...

Esselamu aleikum di nuovo carissimo fratello Abdel-Nur. NO, non sono per niente arrabiato con te. Capisco la tua reazione riguardante il tuo primo commento perchè i termini ed espressioni in italiano e Bosniaco sono complettamente diversi ma comunque ci siamo spiegati per la grazia di Allah. Riguardo il tuo secondo commento, vero, i Wahabiti non avevano ancora così tanta influenza all'estero.I tedeschi a quel tempo avevano già stretti contatti con il Gran Mufti di Gerusalemme che operava per la causa della Palestina, mentre gli Wahabiti erano solo i servi degli Inglesi. C'è ne anche un video su youtube che testimonia su gran mufti di Gerusalemme. La cartolina sul blog testimonia ,ma non dal 1669, semmai dal 1869 perchè risalgono dal'epocha di impero austroungerico. Infatti, sono le chiachiere partendo dalla Giuliana Sgrena che in Bosnia pagano o pagavano le donne per mettersi il NIQAB o HIYAB. Ma se anche fosse vero sai quante donne lo avrebbero già indossato in questa situazione economica. I valori vanno venduti moralmente ma non con i soldi. Vero anche che l'Islam bosniaco si è fortemente compromesso combattendo nelle file delle Waffen SS tedesche! Basta ricordarsi di 13-ma Handzar divisione ben apprezzata da Adolf Hitler per lo spirito combattivo. Arafat? Si, era amico di Tito e i palestinesi, sono sicuro che hanno avuto più aiuti da noi che dai loro vicini Arabi. Tanto è vero che quando una volta vennero i palestinesi in Yugoslavija per le cure medice a Belgrado, mentre li tiravano giù dall'aereo di trasporto, sventolavano le bandiere di Yugoslavija come un segno di ringraziamento. Da noi i Palestinesi studiavano per diventare anche ufficiali della marina, esercito terrestre e anche dell'aviazione. Ritornando all'islam, sappi caro fratello che l'Islam in Bosnia ,grazie ad Allah si sta riprendendo un'po alla volta ed è più vivace che alla fine degli anni 80. A Sarajevo 2 mesi fa quando feci il "mio tornee" vidi a Bascarsija citta antica tante ragazze con il velo. E così è anchenelle altre città di Bosnia Elhamdulilah. Esselamu aleikum e sei benvenuto sempre sul mio blog.

MAKSUZ SELAM da Trento.

Luciano Abdel Nûr Cabrini ha detto...

Bismillah....!
Grazie per la tua risposta caro Fratello. Ora Ti conosco meglio Allahmdulilah!
Assalamu aleikum Luciano Abdul Nûr Cabrini