3 feb 2009

Monthman ovvero l'uomo falena...

Non vi spaventate mentre leggete il titolo ma in questi giorni in cui sono stata ammalata, ho visto una replica di una trasmissione televisiva che si chiama Voyager, in questa trasmissione parlavano dell' "uomo falena", ovvero una strana creatura che sarebbe un incrocio tra un uomo ed un gufo...
No non sono diventata pazza, però il fatto mi ha incuriosito molto, e devo dire la verità anche le coincidenze in cui è stato avvistato l' animale mi ha fatto riflettere e poi vi dirò perchè...
Quello che mi ha fatto pensare subito questa leggenda è stato che questa creatura viene sempre vista prima di una tragedia, anche nelle esplosioni di Cernobyl persne che lavoravano nel laboratorio nucleare dichiararono di aver visto questo strano "uccello" volare sopra alla nube di fumo dopo l' esplosione, anche nei fatti recenti del crollo delle Torri Gemelle è stato avvistato...
Ora questo mi ha fatto pensare che nell' islam, si crede molto nel giorno del giudizio citando alcuni segnali che ci possono in qualche modo aiutare a riconoscere questo giorno, e mi è venuto in mente che uno dei segnali è che quano si vedrà l' animale uscire dalla Terra allora sarà un segnale del Giorno del Giudizio...
Ora non voglio fare la sapiente di turno ma le coincidenze sono molte provate a riflettere e se questo essere prima di ogni tragedia uscisse proprio dalla Terra? Non vi fa pensare questo...
La leggenda narra che tra il 1966 ed il 1967 in america a Point Pleasant, ci furono i primi avvistamenti della strana creatura... qui sotto la leggenda...

Quello che successe a Point Pleasant tra il Novembre del 1966 e il Dicembre dell'anno successivo, culminati con il crollo del Silver Bridge che provocò 46 morti, rimane avvolto nel mistero e probabilmente non sapremo mai la verità sui numerosi avvistamenti avvenuti nei pressi di quella piccola cittadina del West Virginia.

Tutto iniziò il 12 Novembre 1966 quando un gruppo di cinque persone che stavano preparando una tomba, videro sopra le loro teste un essere alato e dalla forma umanoide. Da quel giorno gli avvistamenti dell'essere divennero molto frequenti nella zona.
Il 15 dello stesso mese due giovani coppie, mentre stavano transitando vicino alla zona TNT, videro un essere, in piedi vicino ad un edificio, alto, a detta loro, più di 2 metri e mezzo, con ali ripiegate sulla schiena e dotato di due grossi occhi ipnotici. La creatura si accorse dei quattro ragazzi i quali si diedero alla fuga inseguiti, apparentemente senza sforzo, dal misterioso essere.
I primi avvistamenti furono sufficienti per attirare l'attenzione dei mass-media. Fu proprio un giornalista che coniò il termine di Mothman, l'uomo falena, prendendo spunto da uno dei personaggi della serie tv "Superman" che in quel periodo spopolava tra le gente.
Gli avvistamenti continuarono anche nei giorni seguenti. Tra le testimonianze più eclatanti possiamo citare quella di un certo Ury che, viaggiando in macchina nei pressi dell'area TNT, vide in un campo un creatura che ad un certo punto spiegò le ali e insegui l'auto per un certo tratto.
Comunque sono molte le testimonianze di persone che hanno visto il Mothman in quegli ultimi mesi del 1966 e durante tutto il 1967.
La maggior parte degli avvistamenti è avvenuta dalle parti della zona TNT, come viene definita l'area dai cittadini di Point Pleasant.

Finora abbiamo parlato più volte di questa zona TNT, ma che cos'è esattamente ?
Il nome, come è facilmente intuibile, si riferisce al fatto che la zona, situata nelle vicinanze della cittadina, durante la seconda guerra mondiale, era adibita a deposito di esplosivi dell'esercito. Per contenere il materiale esplosivo vennero costruiti una serie di piccoli edifici chiamati "igloo".
I numerosi avvistamenti del Mothman, nei pressi di questi "igloo" hanno suggerito l'idea che tra l'esercito e questa creatura ci potesse essere un collegamento.
Il Mothman è forse il prodotto di qualche esperimento genetico condotto dall'esercito ? Impossibile da dire anche perchè le prove, per tali ipotesi, sono molto deboli.



Dal punto di vista morfologico, gli avvistamenti tenderebbero a disegnare il Mothman come un essere alato, dalle sembianze, più o meno, umane e dall'altezza che potrebbe arrivare ai 3 metri. Secondo alcuni avvistamenti la creatura non avrebbe la testa, ma due occhi, rossi ed ipnotici, piazzati sulle spalle.
Le ipotesi sulle origini del Mothman sono molteplici.
I più scettici asseriscono semplicemente che si tratta di una bufala o perlomeno, se la gente ha veramente visto qualche cosa, che si tratta di un animale tuttaltro che misterioso come lo può essere un gufo, per esempio. Il CSICOP, il "Comitato americano pe l'indagine scientifica delle affermazioni sul paranormale", tende a ridimensionare di molto il fenomeno; gli occhi rossi osservati dai testimoni, sono comuni fra gli uccelli notturni ed inoltre le dimensioni e tutto quello che di misterioso circonda questa creatura, sarebbero frutto della suggestione e dei gusto del sensazionalismo dei media.
Insomma, secondo gli scettici, gli abitanti di Point Pleasant avrebbero preso un abbaglio colossale o, peggio, avrebbero abusato della credulità popolare per attirare turisti e curiosità sulla loro piccola cittadina del West Virginia.
Dall'altra parte della barricata ci sono quelli che pensano che effettivamente qualcosa di misterioso è successo a Point Pleasant tra il 1966 e il 1967.
Tralasciando la "solita" ipotesi dell'origine extraterreste, che spunta sempre fuori quando si tratta di avvistamenti di creature misteriose, e anche quella che accusa l'esercito di aver fatto esperimenti biologici di cui il Mothman sarebbe un prodotto più o meno riuscito, dobbiamo un attimo soffermarci sulla teoria proposta da John A. Keel.
Keel è un famoso ufologo autore di svariati libri tra cui il "The Mothman Prophecies", da cui venne tratto il film omonimo interpretato da Richard Gere. Egli, dopo svariati studi sul tema, e dopo aver ascoltato vari testimoni, nega l'origine extraterreste dell'essere; propende, piuttosto, per la sua provenienza da un'altra dimensione.
Gli avvistamenti della creatura non furono l'unico evento strano che colpì il paese di Port Pleasant in quel periodo: avvistamenti di luci in cielo, l'arrivo in paese di strani personaggi vestiti di nero, attività di Poltergeist, fino al drammatico episodio finale di cui parleremo tra poco.
Tutti questi fenomeni, secondo Keel, sarebbero collegati tra di loro e si tratterebbero di segnali, da parte di entità, provenienti da universi paralleli, e capaci di conoscere il futuro, per mettere in guardia l'umanità di una imminente sciagura.
Oltretutto sembra che avvistamenti del Mothman ci siano stati anche in occasione del disastro di Chernobyl.

Ma qual'è il disastro su cui la creatura cercava di avvisare la popolazione di Point Pleasant ?
La sequela di avvistamenti, come abbiamo detto, rimase concentrata nel giro di pochi mesi a cavallo tra il 1966 e il 1967.
Il 15 Dicembre 1967 crollò il Silver Bridge, il ponte sul fiume Ohio, che provocò la morte di 46 persone.
Il ponte venne inaugurato il 30 Maggio 1928 ed era stato costruito per collegare Point Pleasant con il paese di Gallipolis, nell'Ohio.
Venne costruito con una tecnica ardita per quel periodo e, a causa del colore datole dal materiale usato, l'alluminio, venne chiamato dalla gente locale "Silver Bridge".
Sul finire del 1967, il 15 Dicembre, il ponte collassò causando decine di vittime. Sulle cause che portarono al crollo della struttura, le spiegazioni non furono unanime. L'ipotesi più realistica è che ci sia stato un cedimento strutturale dovuto al grande traffico di quel periodo quasi natalizio.
Ma il mistero rimane anche perchè alcuni dissero di aver avvistato dei Mothman poco prima che il ponte crollasse.
Qualunque sia stata la causa del disastro, da quel giorno, gli avvistamenti dell'uomo-falena di ridussero drasticamente.
I due avvenimenti sono in qualche modo in relazione tra loro ? Sembrerebbe di si, ma, come sempre, non sapremo mai la verità.

Gli avvistamenti di qualcosa che potrebbe assomigliare ad un uomo-falena, avvennero anche in altre zone del monto tra cui l'Inghilterra e l'India, ma il suo nome è legato alla cittadina di Point Pleasant che deve al Mothman la sua celebrità. Le autorità cittadine hanno addirittura dedicato, alla creatura, una statua (nella foto all'inizio dell'articolo).

1 commento:

genny ha detto...

Mi fa pensare...soprattutto lo collego alla mail che mi aveva mandato Yussef a proposito dei sogni...con il suo consenso te la farò leggere! C'è veramente da pensare qui, viene quasi la pelle d'oca ma non si deve sorvolare su certe questioni...