04 dic 2008

ISLAM: MARONI APPLICARE LEGGE MANCINO A CENTRI SOPSPETTI DI TERRORISMO

copiato da www.oknotizie.alice.it


Roma, 4 dic. (Apcom) - Applicare la legge Mancino ai centri islamici sospettati di fiancheggiamento del terrorismo. E' la proposta del ministro dell'Interno, Roberto Maroni, secondo il quale è necessario "accendere un faro" su queste realtà che, sottolinea il titolare del Viminale, "non sono moschee". Alla domanda se sia d'accordo all'introduzione di una moratoria per la nascita di nuove moschee in Italia, Maroni parlando a margine di un convegno dell'Abi, ha risposta: "Moratoria è una semplificazione, bisogna intervenire perché questi luoghi, questi siti, che non sono mai denominati moschee, sono centri culturali dove si fa di tutto, si fa somministrazione di cibo, si fa scuola, si prega anche e si fa in alcuni casi - è dimostrato - reclutamento e finanziamento dell'attività terroristica".
Su questi luoghi sospetti "bisogna accendere i riflettori e io ho proposto di estendere a queste attività la norma della legge Mancino che consente di intervenire e sciogliere associazioni, enti che fanno propaganda razzista".
Non si capisce perché non si possa applicare (la legge Mancino, ndr) - ha concluso Maroni - si fa propaganda per i terroristi". Maroni ha annunciato che presenterà un emendamento, sul punto, al disegno di legge sulla sicurezza. E sulla moratoria "deciderà il Parlamento". ....




LA DOMANDA NASCE SPONTANEA....
Allora anche la Lega Nord, stando alla legge Mancino, deve smettere di fare propaganda razzista?

Nessun commento: