18 dic 2008

Coraggio islamico

Riuscire a far capire alla gente il perchè una donna occidentale si converte all' islam è molto difficile, quando dici che sei sposata con un musulmano subito ti guardano ti fanno quel sorrisino da imbecille, e poi ti dicono:" Ah ecco perchè..."
E' questo che mi dà più fastidio nelle persone, quella frase in realtà nasconde, "allora ti ha obbligata".
Grrr che rabbia! E' in questi momenti che mi viene in mente quel proverbio che dice "GLI OCCHI SONO LO SPECCHIO DELL' ANIMA", e più ci penso più mi rendo conto che è così,le persone ti guradano negli occhi e non hanno il coraggio di dirti quello che pensano.
E ti guardano pure dall' alto in basso come se avessi una malattia contagiosa e se solo ti guardano succede chissà quale catastrofe.
Mi sono sempre chiesta perchè alle persone mancasse così tanto il coraggio di dire le cose in faccia senza girare intorno ad inutli discorsi per poi non arrivare a capirne nulla.
Prima di portare il velo i dubbi sono tanti, ma quello che più fa paura è la reazione delle persone che ti conoscono che abitano vicino, le loro reazioni sono sembrano essere il motivo principale per cui una donna non debba portare il velo. Sentirai sempre persone che ti diranno "Ecco ti ha lavato il cervello".....oppure "schiavizzati ad allah" o ancora " stai a casa non lavorare così sarai senza dignità"... queste parole fanno male credetemi, parlo per esperienza personale, quando poi a dirtele è tua sorella o tuo zio fanno ancora pù male,il loro peso si sente molto di più! Per quanto uno cerchi di spiegare loro non capiranno, non capiranno mai il fatto che ti senti più a posto con te stessa da quando sei diventata musulmana, non capiranno mai il fatto che il tuo cuore si è aperto ad Allah swt, non riusciranno mai a capire perchè ti metti il velo... non riusciranno mai a capire che il percorso di conversione che una persona, è come quando costruisci una casa, prima fai le fondamenta e dopo metti tutto il resto, e alla fine aggiubgi il tetto, non riusciranno mai a caire che per te il velo è come il tetto della casa che hai costruito....
Si dice anche provare per credere... la maggior parte delle persone quando sentono la parola islam, si ricordano subito del musulmano che va in giro nel desrto con il cammello a vendere tappeti, o come ultimamente si sente dire kamikaze... anche qui ce ne sarebbe da dire ma parecchio...
Rinunciare alla vita di prima e accettare quella nuova è molto difficile, complicato, sembra una strada in salita che non ha mai fine, ma quando poi arrivi in cima, sai che ci sei arrivata con fatica sudore e lacrime, ti volti guardi indietro e alla fine pensi che è tutto dietro di te e che sta a te far rimanere tutto lì fermo dov'è,rifare la salita è faticoso ora che sei arrivata perchè tornare indietro? Pensa al percorso che hai fatto nella tua vita a quante cose avresti voluto fare e non le hai fatte per paura... e ricorda ora sei in cima non rovinare la strada che hai fatto vai avanti e vedrai che i rimpianti non avranno spazio nel tuo cuore, perchè ci sarà solo Allah swt a colmare quella sensazione di abbandono che ti circonda, ma quella sensazione sono gli altri a provarla perchè è il coraggio quello che conta ed il volere di allah swt, Allah swt ti ha aperto il cuore, non chiuderlo di nuovo......
Riuscire a spiegare questi concetti è complicato ma non bisogna perdersi d'animo, bisogna invece andare avanti avere coraggio, osare perchè tanto comunque vada Allah swt è con te ed è quella la cosa che conta di più.
Alla fine mi sono resa conto che non importa quello che dicono gli altri, non importa se ti guardano male, fregarsene di quello che dicono è il miglior sistema per poter condurre una vita Terrena tranquilla poi all' altra vita ci penserà Allah swt!

8 commenti:

genny ha detto...

grazie...se non ti dispiace, lo stampo e lo porterò con me sempre...grazie di cuore e che Allah (swt) protegga te e la tua splendida famiglia...

muamera ha detto...

non devi ringraziarmi, l' ho fatto con piacere sapevo che ti sarebbe piaciuto...

Anonimo ha detto...

è bello pensare all' islam come ad una strada in salita... mi hai commossa, grazie mi son ritrovata in quello che hai scritto, ha saputo descrivere molto bene la situazione che sto passando...

genny ha detto...

pensando alla salita...pensavo alle nostre amate montagne, quando sali e sei per strada, ti senti stanca, vorresti fermarti, tornare indietro, poi arrivi alla cima e la sensazioni che provi quando sei li beh...vale tutta la fatica fatta!!! un abbraccio

kritrento64 ha detto...

e allora che aspetti a scalare questa vetta sei gia a buona strada no....
inshallah

muamera ha detto...

esatto come dice kri, scala la vetta... noi ti apsettiamo! Tu lo sai che tanto ci sei guasi manca solo un pò di...

Afnan ha detto...

Assalamualeikum sorella,la metafora della salita è perfetta, masha'Allah. Tempo fa io scrissi una fiaba per bambini che cerco e posto sul mio blog, dove l'omino in questione saliva proprio una montagna con la sua lampada ad olio in mano...
Genny che Allah swt ti benedica e ti doni la Sakina.
Barak Allahu fikun sorelle

muamera ha detto...

selam afnan, ma anche quello fai oltre che i vestiti, bello sei un artista completa! Magari ci sentiamo in chat qualche volta non ci becchiamo mai.
un saluto e brava, comunque a genny manca poco...