16 gen 2009

la guerra dei bambini michele santoro 10+

Ieri sera 15/01/2009 guardando la trasmissione di Santoro, su raidue, ho assistito per la prima volta da quando è iniziato il conflitto Palestinese-Israeliano, ad una vera e propria prova di coraggio in un certo senso da parte di Santoro, il quale era chiaramente dalla parte dei bambini uccisi in questo terribile olocausto del ventesimo secolo.
Chiaramente esposto nel cercare di capire il perchè Israele facesse tutto questo massacro, per la prima volta un giornalista prende l' iniziativa e dice che il mondo anzi i potenti del mondo dovrebbero darsi da fare e non aspettare che altri bimbi vengano ammazzati, infatti il titolo della puntata era "la guerra dei bambini", santoro a chiare lettere ed espressioni ha fatto capire che non possiamo stare a guardare mentre lì succede il finimondo, immagini terribili che venivano proposte in cui a tratti lo stesso conduttore eravisibilmente commosso e provato.
Quando poi c'+ stata l testimonianza di un ragazzo palestinese che vive in Italia e però ha perso il fratello ed altri parenti nel conflitto, Travaglio interviene chiedendo al ragazzo da che parte sta, cioè se è da parte di Hamas, il ragazzo visibilmente emozionato e provato risponde che non c'è solo Hamas ma sono altri piccoli movimenti oltre Hamas ad essere coinvolti, e poi ancora travaglio chiede per i missili qassamchi ha buttato dove, chi ha buttato cosa, insomma era chiaro che volesse mettere una parola buona per israele, allora santoro incavolato nero fa capire che non s possono fare certe domande ed insistere su certi punti mentre la gente là muore....
Complimenti dunque a Santoro per la presa di posizione e finalmente forse aver fatto capire qualcosa agli italiani.
NON STIAMO A GUARDARE MUOVIAMOCI

potete guardare la trasmissione su http://www.annozero.rai.it/

5 commenti:

kritrento64 ha detto...

Io pagherei di tasca mia un viaggio premio a Gaza ai ns cari politici..e allora si che si sveglierebbero....
per porre fine a questa VERGOGNA

caposkaw ha detto...

il fatto che persino una lucia annunziata se ne sia andata via sbattendo la porta non ti dice niente?

comunque dato che scrivi, potresti anche rispondere:

"si nasce tutti musulmani poi si viene deviati dai genitori cioè significa che i genitori decidono che tipo di educazione darti,"

....
ma allora se uno viene a contatto con l'islam e non si converte, vuol dire che è un apostata?

allora, è o non è un apostata?

muamera ha detto...

o ma allora non capisci i perdi tempo non mi piacciono!!!
il fatto che annunziata se ne sia andata a me dici molto e santoro invece ha detto molto di più e si è fatto capire, qua quello che non capisce sei tu,
allah apre il cuore a chi vuole, smetti di far perdere tempo alle persone, e secondo impara a capire ciò che leggi... perchè non ci arrivi proprio!

Anonimo ha detto...

Mi dispiace cara sorella ma questo capo....non te lo togli piu di mezzo.
Se vuoi un consiglio ignoralo e' solo tempo perso.
Questa persona vuole solo disturbare
il tuo blog e i tuoi lettori.
Oggi abbiamo fatto un buon lavoro.
Pero ci sei mancata. Un abbraccio

Genny ha detto...

Hei "capo" ma una biblioteca nel tuo paese non ci sta per riuscire a trovarti la risposta da solo????
PS. "capo" volutamente tra virgolette...